Quantcast

Elezioni a Seravezza, Alessandrini ai cittadini di Ruosina: “Con me si cambia”

Velocità, fognature e stop al rimpallo di responsabilità con Stazzema fra i temi affrontati dal candidato sindaco

Velocità, fognature e stop al rimpallo di responsabilità tra Seravezza e Stazzema. Sono queste, in sintesi, le principali priorità per la frazione di Ruosina emerse durante l’incontro con il candidato sindaco alle prossime elezioni comunali di Seravezza del 3 e 4 ottobre, Lorenzo Alessandrini. Alessandrini, era accompagnato come sempre durante gli incontri con i residenti sul territorio, da una numerosa delegazione di candidati consiglieri e del comitato promotore.

“Siamo qui per ascoltare – ha detto il candidato – e se ci darete la possibilità, per risolvere anche i problemi che attanagliano questa frazione. Se qualcuno va in comune a chiedere è perché probabilmente ha bisogno di risposte. Oggi mancano del tutto sia la disponibilità ad ascoltare, sia le risposte”.

Sul tavolo dei ruosinesi ci sono il non rispetto dei limiti di velocità e l’annosa questione dell’allaccio delle fognature. “Questo è un problema semplice da risolvere: dissuasori e telecamere – ha detto – Così come gli attraversamenti pedonali: la segnaletica ha bisogno di semplice manutenzione che oggi è assente dappertutto. Per il potenziamento della rete fognaria abbiamo già avanzato a Gaia la nostra volontà, se eletti, di sederci ad un tavolo per discutere di un prossimo piano di investimenti che dovrà partire dalla montagna. Ci sono già i segmenti a cui le abitazioni possono allacciarsi ma manca il collegamento con la piana. I seravezzini in questi anni hanno pagato il servizio senza vedere investimenti sul territorio”. E sul rimpallo tra i comuni di Stazzema e Seravezza quando si tratta di problematiche legate ai territori di confine, in particolare Ruosina, ha precisato: “lo trovo assurdo. Riprenderemo le belle abitudini. Sarà il Comune ad interfacciarsi, per conto del cittadino, con l’altro comune. Il cittadino non sarà lasciato nel mezzo senza risposte”.

Si è parlato anche di valorizzazione della montagna con la suggestiva proposta di una mostra permanente dell’Arte Sacra e del desiderato ritorno a casa, nella chiesa di Ruosina, della Madonna di Sebastiano Conca, tra i maggiori pittori italiani del 1700. “La gente di Ruosina vuole che torni qui, nella sua chiesa, dove è stata per secoli, e noi agevoleremo questo percorso”. Alessandrini ha concluso con una provocazione: “Se ritenete che la situazione attuale vada bene la proposta che dovete scegliere è la medesima che oggi amministra, se invece pensate che sia necessario cambiare allora noi siamo la proposta di servizio giusta per la città”.

Alessandrini prosegue  gli incontri su tutto il territorio per parlare con i residenti e con le imprese. Sarà domani (14 settembre) alle 18,30 nella piazza del paese a Corvaia e successivamente al Marzocchino (alle 21) per incontrare i cittadini e gli appartenenti alla contrada del Leon d’Oro.

Insieme ad Alessandrini i candidati consiglierisi avvicenderanno al suo fianco: Adamo Bernardi, Vanessa Bertonelli, Elisabetta Boccoli, Marinella D’Addio, Alessandra Graziani, Anna Rosa Iob, Laura Lencioni, Ezio Marcucci, Valentina Mozzoni, Tessa Nardini, Marco Pellegrini, Stefano Pellegrini, Michele Silicani, Giacomo Tarchi, Lorenzo Verona e Sebastiano Verona.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.