Quantcast

Massarosa, Barsotti: “Più lavoro, formazione e opportunità nelle frazioni per i giovani”

La candidata a sindaco del centrosinistra, se eletta, ripristinerà il consiglio comunale dei ragazzi

Interviene sulle politiche giovanili la candidata alla carica di sindaco per il centrosinistra di Massarosa, Simona Barsotti: “I giovani – esordisce – hanno bisogno di più attenzione da parte delle istituzioni: per sentirsi parte integrante della comunità devono poter esprimere la loro opinione, avere spazi e strumenti adeguati per farlo del rispetto delle regole, ma soprattutto avere la possibilità di misurarsi con la partecipazione politica e sociale sin dalla scuola”.

Va avanti Barsotti: “Un’utile palestra di democrazia è il consiglio comunale dei ragazzi che vogliamo ripristinare a Massarosa. La casa comunale è la casa di tutti. Vogliamo che anche i ragazzi inizino a familiarizzare con l’istituzione comunale, imparando a conoscere come funziona e di cosa si occupa. Ma soprattutto imparino a rivolgersi in modo propositivo e con fiducia verso le istituzioni, consapevoli che troveranno disponibilità e attenzione”.

“Il futuro della comunità – aggiunge Barsotti – si costruisce sulle nuove generazioni, creando per loro, e soprattutto insieme a loro, delle prospettive di vita e di lavoro affinché non si trovino costretti ad andare altrove. Il Comune di Massarosa dovrà sostenere l’iniziativa imprenditoriale giovanile creando nuove opportunità formative e occupazionali, in collaborazione con la Regione, con le aziende del territorio e con le agenzie formative ma anche garantendo spazi di co-working a sostegno delle nuove attività, riorganizzando l’Urp come supporto alle politiche attive del lavoro, favorendo l’incontro tra domanda e offerta e coordinandosi con le azioni dello sportello Informagiovani della Regione. Sarà importante sfruttare appieno le occasioni di formazione e di reddito che possono scaturire per i nostri ragazzi dai progetti sui bandi del servizio civile regionale e nazionale”.

Dice ancora la candidata del centrosinistra: “Tutti i giovani, nessuno escluso, devono avere l’opportunità di sentirsi parte attiva. Per stimolare la loro partecipazione vogliamo creare in ogni frazione uno spazio culturale polivalente e autogestito dai giovani dai 14 ai 18 anni, affinché abbiano un luogo dove ritrovarsi, studiare, fare musica e svolgere altre attività culturali. Il Comune sarà aperto alle loro proposte e alla possibilità di portare avanti progetti condivisi. Il Comune dovrà infine lavorare sulla prevenzione del disagio attraverso percorsi di educativa territoriale e di strada, tesi a raggiungere i giovani nelle piazze e nei parchi, creando con loro una relazione stabile e coinvolgendoli nei progetti. E poi – conclude Simona Barsotti – porteremo avanti il tema del divertimento in sicurezza, in particolare, il Comune di Massarosa dovrà ripristinare un servizio di trasporto pubblico notturno sul modello del bus tardo”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.