Quantcast

Massarosa, inaugurato il comitato elettorale della candidata sindaco Simona Barsotti foto

Nei prossimi giorni una serie di incontri nelle frazioni

E’ stato inaugurato questa mattina (18 settembre) a Massarosa il comitato elettorale della coalizione di centrosinistra rappresentata da Partito Democratico, Sinistra Comune, Movimento 2050 per Conte, Massarosa Solidale e Orgoglio Massarosa, che sostengono la candidatura di Simona Barsotti alle prossime elezioni amministrative del 3 e 4 ottobre.

Il comitato è stato aperto nel centro di Massarosa, dove si trovano gran parte delle attività commerciali . “Una scelta dettata anche dalla volontà di dare un segnale – afferma Simona Barsotti – di attenzione verso il commercio”.

“All’inaugurazione del comitato elettorale sono intervenuti in tanti – prosegue Simona Barsotti –  dimostrandoci calore e affetto e soprattutto  di apprezzare la nostra proposta politica. Li ringrazio tutti”.

Barsotti ha anche parlato della necessità di una casa della salute: “Riunire in un unico edificio i servizi socio-sanitari di primo e secondo livello, come gli ambulatori specialistici, i servizi di pre e post ospedalizzazione, il medico di famiglia, i centri prelievo, i servizi amministrativi e il cup. Questo è l’obiettivo della Casa della Salute che vogliamo realizzare a Massarosa, nella consapevolezza – ha detto Barsotti – che ce n’è davvero bisogno, essendo il territorio più lontano dall’ospedale, che si trova a Lido di Camaiore. Rispetto all’attuale distretto la Casa della Salute è la massima esperienza di integrazione socio-sanitaria, che ci consentirà di dare risposte migliori all’utenza, con una nuova organizzazione e un potenziamento dei servizi. L’amministrazione comunale uscente ha bloccato per due anni il percorso che era stato intrapreso prima, quando ero assessore al sociale, per realizzare la Casa della Salute”.

“Parliamo di un obiettivo concreto e assolutamente perseguibile che tuttavia rischia di sfumare definitivamente se non c’è la volontà di intervenire subito – aggiunge -. Ci sono degli atti ma è necessario perfezionarli riprendendo i rapporti interrotti da due anni con la Asl e la Regione. Ci sono le risorse per questo progetto, messe a disposizione dalla Regione, pari a oltre un milione e 200mila di euro, ma è necessario non perdere tempo. Chi si troverà ad amministrare il Comune, infatti, dovrà presentare una prima bozza di progetto entro il 31 dicembre 2021. Ci sono quindi solo 3 mesi di tempo dal giorno insediamento per lavorarci, altrimenti rischiamo di perdere un milione e 200mila euro. Noi ci crediamo e se ci troveremo ad amministrare il Comune non perderemo tempo, riaprendo subito il percorso interrotto da due anni, per arrivare finalmente all’obiettivo. Bisogna fare di tutto perché questa progettualità vada avanti. In Versilia operano già 6 Case della Salute. Manca l’ultimo tassello di Massarosa, fortemente voluto, peraltro, dalla Asl e dalla Regione. Il Comune si deve solo impegnare nella consapevolezza che renderà un importante servizio alla collettività”.

Il comitato di Massarosa sarà aperto il sabato, dalle 10 alle 12, fino alla fine della campagna elettorale.

I prossimi appuntamenti promossi dalla coalizione sono: domani (19 settembre), alle 11, a Stiava, località sul Ponte, è in programma l’inaugurazione del comitato di coalizione. Successivamente il comitato rimarrà aperto fino alla fine della campagna elettorale due giorni a settimana, il martedì e il giovedì, dalle 16 alle 18.

Lunedì (20 settembre) alle 18, al Centro civico di Quiesa, Simona Barsotti e i candidati e le candidate in Consiglio comunale delle liste che la sostengono, incontrano la cittadinanza. Martedì (28 settembre), alle 18 e 30, al bar le Piazzette, a Stiava incontro con la cittadinanza. Partecipa Simona Barsotti e i candidati e le candidate in Consiglio comunale delle liste che la sostengono.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.