Quantcast

Disabilità, Bigongiari: “Il Comune ha il dovere di non lasciare indietro nessuno” foto

Il candidato sindaco civico per il centrodestra: "Avremo grande attenzione all’abbattimento delle barriere architettoniche, a partire da quelle alla stazione e alle fermate dei bus pubblici"

“Non esistono persone speciali. Esistono bisogni speciali, ai quali abbiamo il dovere di dare una risposta”. Così Carlo Bigongiari, candidato sindaco civico del centrodestra a Massarosa, parlando ieri sera (23 settembre) all’incontro organizzato al Parco di Nassirya a Massarosa alle associazioni e alle famiglie che si occupano e si prendono cura delle persone con disabilità.

“Ci sono bambini – ha detto Bigongiari – che hanno bisogno di assistenza scolastica e tante altre persone che hanno esigenze particolari dovute alla loro condizione. Il Comune ha il dovere di non lasciare indietro queste persone e questi ragazzi, di aiutare le famiglie e le associazioni per loro vitali e di attivare servizi e attività che tendano all’integrazione. Avremo grande attenzione all’abbattimento delle barriere architettoniche, a partire da quelle alla stazione e alle fermate dei bus pubblici”. Tra i presenti all’incontro anche Rita Pieri, responsabile di Azzurro Donna Toscana, e Marco Becattini.

Tra i temi trattati anche la cura degli anziani. “In programma – ha spiegato Bigongiari – abbiamo sportelli dedicati alla terza e alla quarta età per agevolare chi ha difficoltà con in computer a svolgere le pratiche digitali. Abbiamo in mente convenzioni e aiuti alle attività commerciali che portano la spesa a domicilio. L’attenzione per le fasce più deboli, a nostro avviso, passa anche attraverso la vita della frazione. In questo senso incentiveremo il commercio: le attività di vicinato non sono solo attività economiche. Una vetrina illuminata e aperta è anche un servizio per questi cittadini che hanno difficoltà a spostarsi e preferiscono fare acquisti nella loro frazione”.

Mercoledì il candidato sindaco Bigongiari aveva invece incontrato le associazioni ambientaliste a Massaciuccoli. “Il senso di questi incontri – ha spiegato Bigongiari – non è certo andare a spiegare a chi è del settore quali problemi hanno. Sono invece utili perché siano loro stessi a farci capire come e dove intervenire, in modo da avere un quadro preciso di interventi condivisi appena ci potremmo insediare in municipio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.