Quantcast

Valentina Salvatori, i progetti per il centro storico: “Tracciata la visione per il futuro”

La candidata sindaca traccia l'elenco dei cantieri e delle iniziative per la riqualificazione del capoluogo

“Luoghi di cultura, formazione e rappresentanza, il centro storico di Seravezza è proiettato verso un ulteriore sviluppo e potenziamento delle sue vocazioni – così la candidata sindaca Valentina Salvatori – nel programma abbiamo tracciato le visioni progettuali per il miglioramento degli spazi pubblici destinati alla fruizione collettiva e alla erogazione dei servizi”.

Il capoluogo di Seravezza è stato oggetto di una profonda analisi grazie alla redazione e approvazione del Piano Particolareggiato che ha consentito all’amministrazione comunale di definirne qualità e valori, di dettare le linee della conservazione e riqualificazione storico architettonica. Da questa ricerca e dai progetti già avviati dall’attuale amministrazione nascono gli indirizzi di governo della città del programma elettorale di Valentina Salvatori e di Creare Futuro, la coalizione che la sostiene in questa competizione.

“
Nel capoluogo – spiega – fervono i cantieri per la riqualificazione energetica e antisismica del municipio e del progetto di ristrutturazione, ampliamento e riqualificazione del complesso architettonico 
dell’azienda pubblica di servizi alla persona Pio Istituto Campana, mentre sono da poco terminati quelli per la realizzazione del sistema di climatizzazione umidificazione di Palazzo Mediceo che consentiranno al nostro Comune di partecipare al progetto Uffizi Diffusi ed ampliare ed elevare l’offerta per le grandi mostre”.

Intanto sono già state acquisite da bando regionale le risorse economiche per la realizzazione del terzo e ultimo lotto di lavori per la riqualificazione di Palazzo Rossetti che consentiranno la realizzazione della sede di rappresentanza istituzionale del Comune e di un nuovo polo espositivo sinergico alle attività espositive di Palazzo Mediceo. Il progetto per la messa in sicurezza sismica e funzionale della Scuola E. Frediani è praticamente definito: la sua prossima approvazione da parte dell’Amministrazione consentirà al Comune di Seravezza di scalare rapidamente la graduatoria regione e di accedere ai finanziamenti necessari per realizzare l’opera.

“La nostra idea – spiega Valentina Salvatori – è di realizzare una scuola sicura, efficiente dal punto di vista didattico ed energetico, ambientale e pianificata per un ciclo completo da 0 a 11 anni: asilo nido, scuola materna, scuola primaria. Ma questa decisione verrà definita da un confronto preliminare con Istituto Comprensivo, operatori e famiglie.”

Tra le tante opere previste per Seravezza, oltre alla sostituzione della passerella che collega il viale Leonetto Amadei a via Gino Lombardi avranno priorità la realizzazione della nuova piazza di affaccio sul fiume Vezza, prevista dal piano particolareggiato, che collegherà pedonalmente piazza Ponte Nuovo a piazza Mazzini e il trasferimento e potenziamento delle funzioni della biblioteca comunale nel prestigioso complesso del Delâtre; l’apertura a piano terre di Palazzo Mediceo di una nuova area didattico museale interamente dedicata alla ricostruzione storica e culturale del Sito seriale Unesco delle ville e giardini medicei della Toscana; il terzo e ultimo lotto progetto di riqualificazione centro storico: piazza Carducci e via Lungo Serra; il completo restauro, in collaborazione con la Soprintendenza, del monumento ai caduti di Piazza Carducci devastato dalla dissennata scelta di mutilarlo della recinzione e dei cippi in marmo dopo l’alluvione del 1996; la riqualificazione del giardino pensile di Palazzo Rossetti e gli interventi su via Marconi e via Gino Lombardi per la messa in opera di asfaltature fonoassorbenti, nuovi marciapiedi, attraversamenti in sicurezza e controllo elettronico della velocità.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.