Quantcast

Ipotesi di gemellaggio fra Viareggio e Miami nel nome della nautica

Una cena al porto organizzata dallo Studio Sgrò per suggellare i rapporti di amicizia e commerciali fra le due realtà

Un’ipotesi di gemellaggio fra Viareggio e la contea di Miami Dade, in Florida, suggellata da una prestigiosa cena di gala al Porto di Viareggio. L’appuntamento è in programma domenica sera (10 ottobre) ed è organizzato dallo Studio Sgrò di Viareggio (per l’occasione sulla sede di villa Lazzareschi sono state issate la bandiera italiana e Usa), l’azienda specializzata nei protocolli della sicurezza sul lavoro, guidata dagli imprenditori Pasquale e Carmelo Sgrò.

bandiera Usa e Italia Villa Lazzareschi Viareggio

Proprio lo Studio Sgrò ha organizzato la serata in onore degli ospiti statunitensi nella prestigiosa sede del porto cittadino. Ci saranno, per l’occasione, una ventina di selezionati partecipanti: il sindaco della contea di Miami-Dade Daniella Levine Cava, il presidente dell’International trade consortium Josè Pepe Diaz, il direttore del porto di Miami, Juan Kuryla, il sindaco di Viareggio Giorgio Del Ghingaro, l’imprenditore Roberto Lottini, Pasquale e Carmelo Sgrò dello Studio Sgrò, Claudio Puosi del cda di I-care, il direttore di Navigo Pietro Angelini e l’avvocato Riccardo Carloni.

Il gemellaggio, ancora del tutto in fieri, ha come obiettivo la valorizzazione dei rapporto fra l’Italia e Miami con un occhio attento alle industrie marina e navale. Coinvolto nel progetto anche il porto di Genova.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.