Quantcast

“18esimo in Comune”, a Viareggio i giovani votano i progetti per la città foto

L'esperimento entra nel vivo

Tempo di votazioni per 18esimo in Comune – Game of Democracy, il progetto del Comune di Viareggio dedicato ai giovani che nel corso del 2021 hanno compiuto il 18esimo anno d’età: un percorso di partecipazione civica realizzato dal Comune di Viareggio con il sostegno dall’Autorità regionale per la garanzia e la promozione della partecipazione della Regione Toscana.

“Da giovane, innamorato della mia città e con la passione per la politica, mi sarebbe piaciuto avere opportunità come queste – commenta l’assessore Rodolfo Salemi -: è nata così l’idea di dare vita all’iniziativa che consentirà ai più giovani di pensare progetti, e soprattutto vederli realizzati, insieme all’amministrazione comunale”.

“Si tratta per loro della prima occasione di cimentarsi nella gestione della cosa pubblica – aggiunge l’assessore -, una vera e propria scuola di democrazia con l’obiettivo tangibile di individuare i bisogni del territorio e di tradurli in un progetto concreto da inserire nel piano triennale delle opere pubbliche per essere realizzato da parte del Comune”.

“L’entusiasmo dei ragazzi è stato contagioso ed ha contraddistinto due mesi di incontri dai quali sono emerse esigenze ed aspettative di una generazione che aveva vivo il desiderio di contribuire a nuovi progetti per la propria Città – conclude Salemi -. Un’esperienza da ripetere che dovrà divenire una consuetudine, un appuntamento annuale di reciproca crescita”

Come si ricorderà il primo incontro si è tenuto martedì (30 novembre) dalle 10 alle 16 nel foyer del Gran Teatro Giacomo Puccini a Torre del Lago; una giornata operativa alla quale hanno partecipato oltre 100 ragazzi che hanno scelto di lavorare in quattro gruppi, ognuno dei quali si è occupato di macro aree tematiche: Gruppo Green, Gruppo Sport, Gruppo Street, Gruppo Cultura.

Ogni gruppo, nel corso di altre tre incontri, ha poi sviluppato un progetto che adesso viene messo in votazione: potranno votare tutti i cittadini residenti nel Comune di Viareggio, sia italiani che stranieri, nati tra il 1988 e il 2006, ma anche gli studenti degli istituti superiori presenti sul territorio di Viareggio, anche se non residenti nel Comune, nati tra il 1988 e il 2006: in tal caso, affinché il voto sia ritenuto valido, l’elettore dovrà dichiarare l’istituto scolastico frequentato.

Le operazioni di voto dei progetti avverranno nella settimana compresa tra il 31 gennaio e il 6 febbraio 2022. Ciascun elettore potrà esprimere un solo voto per uno dei progetti, scegliendo una sola delle due modalità qui descritte.

Si può votare inviando una e-mail all’indirizzo partecipazione@comune.viareggio.lu.it oppure un messaggio WhatsApp al numero di telefono 331 2336673 indicando: nome, cognome, luogo e data di nascita, numero e titolo del progetto che si intende votare, istituto scolastico frequentato (solo per i non residenti nel Comune di Viareggio ma che frequentano un istituto superiore presente sul territorio comunale di Viareggio).

Affinché il voto sia ritenuto valido, è necessario allegare al messaggio WhatsApp una fotografia di un documento di identità della persona che esprime il voto.

Nei mesi scorsi, inoltre, a tutti è arrivato a casa l’omaggio del testo della Costituzione Italiana (La costituzione spiegata a mia figlia, edito da Einaudi): 513 libri per altrettanti ragazzi che nel 2021 hanno compiuto 18 anni.

Scarica i progetti da votare

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.