Quantcast

Lega di Viareggio, si è insediato il neosegretario Massimiliano Baldini

L'obiettivo è "essere costante punto di riferimento dei cittadini e portare la città fuori dall'attuale isolamento istituzionale e politico"

A seguito del congresso comunale che ha eletto all’unanimità Massimiliano Baldini segretario della Lega di Viareggio ed i membri del consiglio direttivo in Massimo Ghilarducci, Maria Domenica Pacchini, Alessandro Santini, Alessandro Lemmetti, Patrizia Ridolfi ed Alberto Pardini, i neoeletti organi della sezione, alla presenza dell’intero gruppo consiliare, si sono riuniti per il formale insediamento.

Il segretario, mantenendo per sé la delega alla comunicazione, ha provveduto a nominare Roberta Marchi responsabile organizzativo, Alfreda Del Carlo responsabile enti locali, Maria Domenica Pacchini responsabile tesseramento, Mario Terrile responsabile amministrativo e Michele Antonino responsabile siti web ed a costituire i gruppi di lavoro che, dopo aver ricevuto le disponibilità da parte degli iscritti, provvederà ad organizzare d’intesa con il consiglio firettivo, nominandone i membri ed i referenti.

“Sono trascorse solo due settimane ma sono già molto soddisfatto perché la sezione di Viareggio, confermando il lavoro di questi anni, ha già dimostrato il radicamento sul territorio e la forza organizzativa di cui è notoriamente capace – dichiara Massimiliano Baldini – intervenendo puntualmente sui temi all’ordine del giorno con i propri rappresentanti in consiglio comunale, essendo presente con il proprio gazebo per la campagna elettorale referendaria a favore del sì alla riforma della giustizia, partecipando alle iniziative Lega nei Comuni che vanno al voto e nei comizi che vedono, proprio in questi giorni, l’intervento dei nostri rappresentanti in Regione, in parlamento ed al governo”.

“In stretto coordinamento con la nostra capogruppo in Regione Toscana Elisa Montemagni – continua il segretario comunale della Lega – siamo intervenuti sul tema delle concessioni balneari a mezzo di un contributo di Alberto Pardini che siede per la Lega nella commissione comunale competente e la stessa Maria Domenica Pacchini ha svolto considerazioni concrete sulla sicurezza, entrambi argomenti che stanno particolarmente a cuore alla Lega”.

“Insieme al capogruppo Alessandro Santini ed alla nostra delegazione – dice ancora Baldini – ho già provveduto ad avviare incontri con alcune forze politiche alleate e nelle prossime settimane concluderò questo primo giro di confronto con gli esponenti del centrodestra e con le realtà civiche alleate, così come è in agenda di richiedere consultazioni con i rappresentanti delle categorie e dei sindacati”.

Intendo ringraziare l’intero consiglio direttivo, il gruppo consiliare, i responsabili di settore e tutti i militanti e sostenitori della Lega di Viareggio che a breve riuniremo nell’assemblea cittadina nonché tutti i nostri vertici superiori – conclude Massimiliano Baldini – in quanto, grazie a loro, ho potuto toccare con mano quanto la Lega di Viareggio sia costante punto di riferimento dei cittadini, delle famiglie, delle imprese, delle associazioni, delle categorie sulle tante problematiche quotidiane che riguardano la nostra comunita’ ed alle quali diamo risposte concrete ed apprezzate a mezzo dei nostri rappresentanti al governo e nelle istituzioni regionali e locali”.

“Sono fiducioso – conclude – che insieme ai partiti alleati ed alle realtà civiche che hanno un dialogo aperto con il centrodestra si possa rappresentare quel contesto politico ed amministrativo reale, concreto, al quale ogni cittadino guarda per avere le risposte che chiede e portare Viareggio e Torre del Lago fuori dell’isolamento istituzionale e politico in cui versa da anni a causa di una amministrazione litigiosa e priva di relazioni con chi governa gli enti territoriali ed il paese.”

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.