Quantcast

Fdi: “Balneari, un accordo vergognoso: operatori senza tutele”

Gli esponenti di Fratelli d'Italia contro le decisioni del governo

“Il governo e tutte le forze politiche che lo sostengono hanno calato definitivamente la maschera. Quello siglato oggi è un accordo vergognoso perché lascia nella totale incertezza migliaia di balneari, microimprese spesso a conduzione familiare”. Lo dicono il capogruppo di Fratelli d’Italia Torselli, i consiglieri Vittorio Fantozzi, vicepresidente commissione sviluppo economico, Diego Petrucci, Alessandro Capecchi, vicepresidente Ambiente e Territorio, e Gabriele Veneri.

“Rimandare la questione degli indennizzi al Governo – scrivono -, con il rischio concreto che questi vengano osteggiati dalla Commissione europea, significa lasciare senza tutele i concessionari attuali”.

“Ribadiamo il nostro fermo no alle gare davanti a quello che è un esproprio di Stato – dicono -, che porterà le nostre spiagge a finire anche in mani di multinazionali straniere. In quale altro Paese del mondo vengono svendute così le proprie spiagge e aziende? Semplice, solo in Italia. Questa maggioranza di Governo ha abbandonato i suoi lavoratori per sottostare ai diktat dell’Europa”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.