Attacchi al sindaco durante il corteo per la strage, Tomei: “Una aggressione da condannare”

Il consigliere: "Offesa l'intera città e macchiata una giornata per noi sacra"

“Una aggressione verbale” contro il sindaco di Viareggio da “condannare” senza se e senza ma. E’ quanto Gabriele Tomei, consigliere e presidente della commissione tavolo della memoria ha detto oggi (4 luglio) all’inizio del consiglio comunale riferendosi a fatti relativi al corteo del 29 giugno scorso.

“La politica – ha detto – lo sappiamo è una pratica che divide, che costringe a prendere posizioni diverse che si confrontano talvolta in modo anche aspro. Quali che siano le divergenze e quale che sia il livello del confronto e dello scontro, la dialettica tra le parti però non può mai travalicare i limiti che il nostro ordinamento repubblicano si è dato e che noi tutti quotidianamente sosteniamo e difendiamo. Tra questi limiti ce ne sono due fondamentali: il rifiuto della violenza ed il rispetto delle istituzioni. La sera del 29 giugno ultimo scorso, in occasione del corteo che la città celebrava in memoria del disastro ferroviario del 2009 e delle 32 sue vittime innocenti, un gruppo di persone ha superato entrambi questi limiti aggredendo verbalmente e ripetutamente la massima istituzione cittadina, il sindaco di Viareggio, proprio nel momento in cui lui come primo cittadino rappresentava nella forma più solenne tutta quanta la nostra comunità anche nel segno visibile della fascia indossata. Questo Consiglio condanna unanimemente quanto avvenuto, che ha offeso la città intera e macchiato una giornata per noi sacra e invita i responsabili a riconoscere la gravità dei loro gesti ed a chiederne pubblicamente le scuse alla città intera”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.