Viareggio, scomparso lo stilista teatrale Giorgio White

Dopo la carriera sul palco si era trasferito nella Perla del Tirreno. Lutto per il mondo del Carnevale

E’ lutto a Viareggio per la scomparsa di Giorgio White, stilista teatrale e attore. Da tanti anni aveva scelto la Versilia come sua patria d’elezione.

Giorgio fin da giovanissimo calca i palcoscenici prestigiosi della sua Milano diventando in breve tempo un ottimo e poliedrico attore. Lavora con i più grandi registi e attori del proscenio italiano e non solo. In compagnia teatrale recita con colossi della cultura italiana come Paolo Poli, raccontano Gualtiero Lami e Andrea Genovali di Hop Frog Tv -: è diretto da registi come Strehler, Fellini che proprio nel loro primo lavoro insieme conia il nome d’arte White. Giorgio infatti di cognome faceva Penna, ed era cugino del grande poeta Sandro Penna.

È presente nei più importanti spettacoli della Rai negli anni Settanta e Ottanta. Lavora nel cinema come attore comico insieme con grandi artisti del Novecento italiano da Monica Vitti a Walter Chiari, da Ingrassia e Franco Franchi a Johnny Dorelli e molti altri ancora.

“Quando decide di chiudere con i teatri, il cinema e la televisione – ricordano Lami e Genovali – si trasferisce a Viareggio e si dedica alle public relation dell’atelier dell’amata sorella Anna con la quale collabora con i più grandi teatri italiani e non solo a iniziare da La Scala di Milano. Vestono in scena artisti mondiali del calibro di Maria Callas e Placido Domingo solo per citarne due. L’atelier di Anna e Giorgio White è un tesoro di ricchezze artistiche, storie e ricordi di un mondo fantastico di anni lontani ma di grande fascino. Solo il provincialismo della sua amatissima città di adozione, Viareggio, ha impedito a Giorgio di veder coronato il sogno di un museo laboratorio, destinato soprattutto alle giovani generazioni, dove raccogliere i bellissimi costumi creati dall’ingegno e dalla passione di Anna, insieme agli aneddoti, ricordi, testimonianze”.

Anche il mondo del Carnevale di Viareggio esprime il suo cordoglio per la scomparsa di Giorgio White: “Nella sua carriera, con la sorella Anna, ha spaziato dalla lirica, alla prosa, dalla televisione al cinema, al fianco dei più grandi interpreti. Seguendo le indicazioni di Uberto Bonetti, artista creatore di Burlamacco e Ondina, la sartoria White ha confezionato gli abiti storici delle due maschere, simbolo di Viareggio e del suo Carnevale. La collezione dei costumi firmati White consta di 763 abiti, impreziositi da accessori curati nei minimi dettagli e da copricapi ricercati. La Fondazione Carnevale, raccogliendo il desiderio del maestro, sta lavorando da tempo ad una esposizione da allestire in occasione dei 150 anni del Carnevale di Viareggio”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.