Al Gran teatro Puccini in scena “La rondine”

Doppia rappresentazione per l'opera della maturità del maestro

Sarà presentata con un allestimento frutto di una collaborazione con il Maggio Musicale Fiorentino, La rondine,  opera che Puccini compose tra il maggio del 1914 e l’aprile del 1916 per il Carltheater di Vienna, ma che,  a causa della guerra  non andò in scena a Vienna ma vide la sua prima a Montecarlo nel 1917. Al gran teatro Puccini di Torre del Lago sono due le messe in scena previste, domani (19 agosto) e il 27 agosto.

Nel luglio del 1914 Puccini scriveva a Sybil: “Sto scrivendo un po’ di musica abbastanza graziosa per La rondine – leggera, ma penso interessante – e chiara come l’acqua di primavera”. E in settembre dello stesso anno: “È un’opera leggera, sentimentale e un poco comica – ma simpatica, chiara, cantabile, con piccoli valzer e con note allegre e attraenti”.

Tra i lavori meno conosciuti, La rondine appartiene al periodo della maturità di Giacomo Puccini che come la definisce il regista Denis Krief Un’ opera per un tempo di pace scritta in tempo di guerra; una musica che brucia di emozione, passione, ironia, seduzione in ogni battuta e in ogni segno della partitura. Un caleidoscopio di mistero amoroso, poesia, desiderio.

Protagonista dell’opera, Magda, ama la vita mondana parigina e aspira a un amore romantico e passionale.  L’allestimento presentato a Torre del Lago vede la regia di Denis Krief  e la direzione di Robert Trevino. “Ne La Rondine – scrive Denis Krief- Puccini ci descrive un mondo di persone oziose, nullafacenti, una combriccola di amici che non sono più gli artisti squattrinati di la Bohème; qui i soldi ci sono, i maschi li hanno per via della famiglia o di qualche speculazione, le donne grazie alla seduzione, il desiderio di successo, di tappeto rosso, un po’ il mondo delle soubrette televisive di oggi. E’ un mondo alla Bel-Ami di Maupassant.  Così descritta, può sembrare una riduzione molto sessista della società, ma spesso il teatro leggero borghese di quell’epoca, il teatro detto di Boulevard, era così. L’intuizione di Puccini di condurci in questo mondo attraverso un’opera è veramente moderna e senz’altro nuova per lui”.

 

La vicenda è ambientata in Francia protagonista dell’opera, Magda, interpretata dal  soprano di origine americana Jacquelyn Wagner una cortigiana mantenuta dal banchiere Rambaldo, Vincenzo Neri  che aspira a un amore romantico e passionale; il suo incontro con Ruggero Ivan Ayon Rivas appare soddisfare il suo desiderio, ma quando lui  sta per sposarla lei decide di ritornare dal suo vecchio amante, il banchiere Rambaldo.  Partecipa all’azione anche un’altra coppia di personaggi, per molti versi speculare a quella di Magda-Ruggero; il poeta Prunier, Didier Pieri e Lisette Mirjam Mesak

Sul podio per la prima volta a Torre del Lago Robert Trevino. Solo una decina di anni fa, Trevino era uno studente di musica in difficoltà che viveva nei quartieri malfamati di Chicago, che faceva da insegnante a casa alla sorella e l’aiutava a sconfiggere la sua dipendenza dalla droga;  viveva di riso bollito condito con sale per risparmiare. Un decennio prima viveva in un quartiere povero di Fort Worth, in Texas, in una casa senza elettricità e non aveva ancora preso in mano uno strumento musicale.

Oggi è uno dei direttori d’orchestra più interessanti e in rapida ascesa d’America. È stato descritto come “la più grande sensazione musicale americana dopo Van Cliburn”, dopo che nel 2013 è intervenuto per dirigere il Don Carlo di Verdi al Teatro Bolshoi di Mosca. Lo stesso ha fatto per la London Symphony Orchestra, prendendo il posto di Daniel Harding, per dirigere una brillante esecuzione della Terza Sinfonia di Mahler.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.