Logo
Stampa questa pagina

Emergenza gelo, anche ex Torretta adibita a dormitorio

firmaprotocolloFirmato a Viareggio il protocollo contro l'emergenza gelo, le cui prime avvisaglie sono arrivate in questi giorni. Nello specifico i locali dell'ex Torretta delle ferrovie dello stato, lungo i binari, potrebbero diventare anche un dormitorio di emergenza. Il protocollo, chiamato Cuori Caldi, è stato siglato fra Comune di Viareggio, che mette a disposizione lo spazio appositamente allestito, e le associazioni di volontariato locale, Caritas, Croce Rossa Italiana, Croce Verde, Misericordie, Libeccio Club Versilia e Ekoclub, che materialmente gestiranno l’organizzazione e l’accoglienza dei senza tetto.

Nell’ex torretta saranno a disposizione 16 brande con coperte e cuscini e sedia d’appoggio, divise tra uomini, al primo piano, e donne al secondo. Le stanze sono riscaldate, dotate di impianto elettrico: sarà possibile lavarsi, usufruire dei servizi igienici, ristorarsi con una bevanda calda e avere un punto d’appoggio anche per i cani o altri animali di compagnia. Nel retro giardino, infatti, quale pertinenza esclusiva dell’immobile di proprietà comunale, saranno allestite alcune gabbie spaziose, da destinare agli animali che potrebbero eventualmente accompagnare gli ospiti.
Le associazioni locali di Volontariato si impegneranno ognuna secondo le proprie specificità, quindi la Caritas di Lucca gestirà l’attività di accoglienza facendo rispettare gli orari, ingresso dalle 19 alle 21, uscita non oltre le 8 del mattino, e le norme di accesso; la Croce Rossa Italiana comitato di Viareggio, Croce Verde di Viareggio, Misericordie di Viareggio e Torre del Lago svolgeranno attività di sorveglianza e controllo; l’Ekoclub Versilia si occuperà degli animali; il Libeccio Club Versilia, la gestione dell’immobile in generale e delle cucine in particolare.
"E’ importante sottolineare che il servizio di accoglienza “dormitorio in emergenza freddo” si attiverà esclusivamente in caso di allerta meteo arancione o rosso e si concluderà ad emergenza conclusa – commenta l’assessore alla libertà urbana Maurizio Manzo - In tutti gli altri casi è a disposizione il dormitorio della Misericordia (16 letti con possibilità di fruizione fino a 10 giorni consecutivi). È doveroso in questa sede, un pensiero rivolto a tutte le associazioni di volontariato per il servizio prezioso svolto – continua – sia nell’emergenza come nel quotidiano: in questi giorni molti sono i volontari che portano coperte e bevande calde ai senza tetto che, pur potendo farlo, non vogliono passare la notte nel dormitorio. A loro va il mio personale ringraziamento. Così come tengo a sottolineare l’umanità che si cela dietro i vestiti sporchi e le pile di cartoni di un senza tetto: vite e storie che troppo spesso vengono classificate come ‘degrado urbano’ al pari di sacchi di spazzatura abbandonati. Non vanno tollerati atteggiamenti irrispettosi della legge ma restiamo umani e rendiamo più bella la nostra città".

Developed by Note.it.