Menu
RSS

Il professor Brunetti in 'visita' alla sua ode a Viareggio

odeviareggiobrunettiAccompagnato dalla moglie Anita, il professor Guido Brunetti di Roma, ha reso omaggio a Ode a Viareggio posta di recente dal comune sulla facciata della scuola dell’infanzia in via Virgilio 29 alla Darsena e da lui donata alla nostra città, “terra di ferina bellezza, che ha la magia di suscitare in me - afferma l’autore - sempre nuove, misteriose emozioni e sensazioni”. "Aver posto un testo poetico su un edificio scolastico - dichiara Brunetti - è stata una decisione propizia e di grande valenza educativa, sociale e culturale. Infatti, come mostrano le splendide scoperte delle neuroscienze, i bambini possiedono una sensibilità estetica e riescono a proiettare le proprie sensazioni, creando immagini espressive di impressionante potenza. Il loro cervello è geneticamente programmato per la creatività, sono cioè portati biologicamente al fare artistico. I feti, ad esempio, rispondono alla musica con cambiamenti nel battito cardiaco. Fin dai sei mesi di vita, i bambini riconoscono una melodia. Le reazioni alla poesia, al bello, all’arte sono capacità biologiche innate. Le quali rappresentano pertanto un potente fattore nello sviluppo cognitivo, emotivo e sociale del bambino”.

Leggi tutto...

L'Ode a Viareggio sulla facciata della scuola dell'infanzia in Darsena

Targa ViareggioDopo varie peripezie, la targa marmorea Ode a Viareggio donata dal professor Guido Brunetti alla Perla del Tirreno è stata collocata dal Comune sulla parete dell’edificio della scuola dell’infanzia in Darsena. Brunetti vive e lavora a Roma, ma ha Viareggio nel cuore, città che frequenta da anni con la famiglia e che ha definito “terra di ferina bellezza”.

Leggi tutto...

Brunetti: "Che fine ha fatto la targa con l'ode a Viareggio?"

Viareggio Targa 1Che fine ha fatto la targa Ode a Viareggio donata dal professor Guido Brunetti alla città? A parlarne è lo stesso professore.
“Nonostante la mia lettera al sindaco Del Ghingaro porti la data del 18 agosto 2018 - dice - e malgrado numerosi solleciti, nessun provvedimento è stato preso circa la nuova sistemazione della targa, probabilmente abbandonata in qualche polveroso scantinato. Un silenzio stucchevole, fragoroso, che evoca il lungo sonno di Aligi nell’opera dannunziana. Una vicenda incomprensibile e sgradevole, sintomo di un’assoluta indifferenza e di mancanza di rispetto non solo per la cultura e l’arte, ma per la stessa Viareggio e i suoi cittadini. Giulio Cesare - come narra Plutarco - in dieci giorni e al di là di ogni credibilità costruì un ponte per attraversare il Reno nel 539 a.C. Come è possibile che dopo 2000 anni di straordinaria tecnologia non si riesca, in quasi un anno, a conficcare quattro chiodi sul muro?”.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter