Menu
RSS

Pugni e schiaffi ai passanti, preso l'aggressore

carabinierinottelocaleAggrediva a pugni o a bastonate le sue vittime, scegliendole a caso tra quelle che si trovavano in Passeggiata. E’ stato identificato dai carabinieri di Lido di Camaiore il presunto aggressore che ha colpito in più occasioni negli ultimi giorni, muovendosi a piedi o in sella ad una bicicletta: si tratta di un uomo di 38 anni, affetto da problemi psicologici denunciato dalla polizia per alcuni episodi simili (Leggi). Inizialmente ha aggredito un ragazzo colpendolo al volto e procurandogli un trauma oculare, fortunatamente guaribile in pochi giorni. Pochi giorni dopo, sempre casualmente, ha percosso una passante con un giornale arrotolato senza però procurarle alcun trauma fisico. Infine questa mattina è stata la volta prima di una commessa che mentre saliva sul suo scooter è stata colpita alla testa senza per fortuna riportare lesioni e pochi minuti dopo il malvivente ha colpito con un pugno al volto un altro passante.

Leggi tutto...

Daniele Franceschi, al processo sfilano imputati e testimoni

DanieleFranceschivgProseguirà domani (18 settembre) il processo al tribunale francese di Grasse per la morte del viareggino Daniele Franceschi, avvenuta il 25 agosto 2010 nel carcere di Grasse. Sono accusati di omicidio colposo, il medico del carcere Jean Paul Estrade e le due infermiere Francoise Boselli e Stephanie Colonna. Quest'ultima per motivi di salute non ha partecipato all'udienza. Sono stati ascoltati il medico Estrade, sul presunto mancato allarme per l'infarto che colpì Franceschi e poi lo portò al decesso, e l'altra infermiera, Boselli.

Leggi tutto...

Ancora senza un nome il cadavere trovato in mare a Viareggio

  • Pubblicato in Cronaca

mortosNon è stato ancora identificato l'uomo, età apparente tra i 40 e i 50 anni, trovato morto ieri da un pescatore nel mare davanti alla spiaggia libera della Lecciona, nel Comune di Viareggio, a circa 300 metri dalla riva. Da una prima ispezione sulla salma, che sarebbe rimasta in acqua almeno 3-4 giorni, il medico legale dell'ospedale Versilia non avrebbe rilevato segni di violenza, ma lo stato di decomposizione crea non pochi problemi: non è stato possibile prendere neanche le impronte digitali. Per chiarire le cause del decesso sarà necessaria l'autopsia.
L'uomo non aveva indumenti tranne un costume che però, secondo il personale della Capitaneria di porto, potrebbe essere anche uno slip. Riguardo alla sua identificazione, al momento non risultano denunce di scomparsa in zona. Un invito a chi possa fornire informazioni utili per arrivare a dare un nome all'uomo è stato rivolto ai cittadini da Capitaneria di porto e commissariato di polizia di Viareggio.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter

-->