Menu
RSS

Ue provincia degli Usa, Brexit per salvare la Gran Bretagna: a Lucca le analisi di Limes

Antieuropa edito 419Prima gli italiani? Solo uno slogan. In pratica un modo di raccontarcela, ma che nasconde, alle spalle, una realtà geopolitica completamente diversa. E che può ribaltare del tutto quella che è la vulgata del dibattito politico nazionale ed europeo. E forse per questo è meglio dire prima gli Usa o la Russia. O prima la Cina.
Questa, almeno, l’interpretazione ‘scientifica’ di Limes, che, con il giornalista Dario Fabbri, ha presentato martedì sera (15 maggio) il nuovo numero della rivista dedicato, nel mese delle elezioni europee, proprio al vecchio continente.
Dopo l’introduzione di Luca Rinaldi, che ha parlato a nome del presidente della Fondazione Banca del Monte, Oriano Landucci, in qualità di padrone di casa, dell’assessore Francesco Raspini e dellav vicepresidente del Club Limes Pisa, Ilaria Genovesi, Fabbri ha iniziato una lunga analisi sull’Europa come ‘oggetto’ politico. Un territorio, in sostanza, che più che essere protagonista dello scacchiere geopolitico internazionale è, secondo l’analisi di Limes, terreno di scontro delle grandi potenze internazionali, principalmente Usa, Russia e Cina.

Leggi tutto...

Cei: "Uscita della Gran Bretagna da Brexit un salasso per l'Italia"

lidocei2Quanto costerò ai cittadini italiani l'uscita della Gran Bretagna dall'Unione Europea? A chiederselo è Lido Cei, ad dell'azienda Ideaservice.
"Un ulteriore salasso incombe sulle cassa del nostro già disastrato paese - dice - Infatti nel periodo dal 2011 al 2017 la Gran Bretagna ha versato nelle casse della Ue circa 66 miliardi al netto di quanto ricevuto rappresentando il secondo contribuente netto. Questo "buco" dovrà in qualche modo essere chiuso attraverso una diminuzione del bilancio generale della Unione oppure una distribuzione tra tutti i paesi degli oneri mancanti. Se questo ultimo saràà il criterio adottato a noi spetterà un versamento aggiuntivo di 1,2 miliardi di euro".

Leggi tutto...

Gli effetti della Brexit in un convegno di Confindustria

FrancescoMarini2019Gli effetti della Brexit sulle imprese dell'area di Confindustria Toscana Nord. Se ne parla in un convegno organizzato per giovedì (4 aprile) 10 a Prato, con collegamento in streaming anche con le sedi di Lucca e Pistoia. Interverrà Giuseppe De Marinis, giurista internazionalista, docente universitario e senior partner dello studio Tupponi, De Marinis, Russo & Partners.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter