Incrocio via Diaccio, comitato chiede incontro con la Provincia sui lavori

Residenti e commercianti pronti a raccogliere firme "per evitare danni economici e alla qualità dell'aria"

Lavori a Porcari, il comitato dell’incrocio via Diaccio richiede un incontro urgente con il presidente della Provincia di Lucca, Luca Menesini.

Il comitato, costituitosi dopo l’inizio dei lavori per la realizzazione dello spartitraffico, ieri (10 novembre), essendo contrario ai lavori, ha inviato infatti una richiesta al presidente Mene3sini. Il problema, secondo il comitato, sarebbe principalmente “l’impossibilità di svoltare verso sinistra (in direzione via Diaccio) per coloro che provengono da Altopascio. Mentre – continua la nota – per chi proviene da Lucca è consentita la svolta sia a destra che a sinistra”.

“Se la scelta del non svoltare a sinistra, solo per chi viene da Altopascio, è stata presa per ridurre la pericolosità dell’incrocio – spiega il comitato – o vale per entrambi le direzioni oppure deve essere consentita la svolta a sinistra per entrambe”.

“Il non svoltare a sinistra – prosegue il comitato – porterà certamente enormi disagi ai residenti e alle attività commerciali che si troveranno tagliate da importanti flussi veicolari. Una soluzione che comporterà poi un’inevitabile intasamento delle rotonde che si troverebbero a doversi sobbarcare una maggiore mole di traffico. Un danno importante anche in termini di vivibilità della zona, in particolare della qualità dell’aria”.

“Siamo davvero molto preoccupati – scrive il gruppo – Siamo pronti a raccogliere firme per manifestare il nostro disagio ed il danno economico che subirà l’intera zona. Speriamo che questo nostro appello, si tratta di una piccola modifica, sia accolto consapevoli della sua disponibilità al dialogo e al confronto”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.