‘Morta dal silenzio’, spettacolo e riflessione al teatro Nieri

Morta dal silenzio: è il titolo dello spettacolo drammatico che andrà in scena (in prima assoluta) domani (1 dicembre) al teatro Nieri di Ponte a Moriano (alle 21,15) nell’ambito della stagione Fita. Sul palco ecco la compagnia Cabiria, per uno spettacolo diretto da Diego Migali e Paolo Sechi.
La rappresentazione inizia con una donna che viene uccisa da un uomo che la amava, la voleva, la desiderava. Questa è la storia che viene raccontata in un’infinità di articoli di cronaca, di servizi nei telegiornali, e che rimbomba amplificata dai social media, in Italia come nel resto del mondo. Cambiano i nomi e i volti delle vittime, dei carnefici, cambiano i modi ed i mezzi di uccisione, ma la storia è sempre quella, sempre la stessa: l’amore che si trasforma in morte. Questa storia, solitamente ricostruita dalle testimonianze degli assassini, dalle indagini della Polizia, dalle parole di chi resta, per una volta viene raccontata da chi se ne è andato, da chi l’ha vissuta come ultima esperienza di vita: le vittime.
Sono donne vittime di lame, di proiettili, del fuoco, dell’acido. Ma prima ancora, sono vittime della paura di allontanarsi da uomini instabili, della volontà di salvarli, vittime di sentimenti distruttivi sia loro che dei loro compagni, vittime di un aiuto mai chiesto, vittime del silenzio. In scena saranno protagoniste Sylwia Simonetti, Cristina Massei, Lorella Zambonini, Giusy Parisi, Asia Bove.

L’appuntamento successivo con la rassegna Chi è di scena è fissato per il 7 dicembre (alle 21,15) quando sol palco salirà l’associazione culturale Smaskerando, con il concerto – spettacolo The sound of musical. Per informazioni e prenotazioni è possibile telefonare al numero 320/6320032 oppure scrivente all’indirizzo mail fitalucca@gmail.com. Il programma completo di questa e di tutte le rassegne della Fita è consultabile sul sito www.fita-lucca.it.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.