Capannori, 5 mascherine a casa di ogni over 80

Il nuovo servizio del Comune per la fascia di popolazione più a rischio

A partire da lunedì prossimo (27 aprile), l’amministrazione comunale di Capannori inizierà la consegna a domicilio di un pacchetto di 5 mascherine a tutti i cittadini di età superiore a 80 anni, che in totale sono circa 4.000, e alle persone con gravi patologie o difficoltà. Nel secondo caso la consegna delle mascherine va richiesta al centro operativo comunale di protezione civile telefonando al numero 0583.428661 attivo dalle 8 alle 20 di tutti i giorni, sabato e festivi compresi o tramite email scrivendo all’indirizzo protezione.civile @comune.capannori.lu.it. Le mascherine, in totale 34mila, sono state fornite dalla Regione Toscana su espressa richiesta del Comune e saranno distribuite dai volontari della protezione civile.

“Abbiamo ritenuto necessario far recapitare direttamente a casa le mascherine alle persone più anziane e a coloro che soffrono di gravi patologie o sono in difficoltà per evitare che debbano uscire di casa per questo motivo – spiega l’assessore alla protezione civile Davide Del Carlo -. Ringraziamo la Regione per avercele prontamente consegnate. Tutti gli altri cittadini possono ritirarle gratuitamente nei punti vendita della grande distribuzione e nelle farmacie. Nella fase 2 dell’emergenza coronavirus l’utilizzo della mascherina, divenuto obbligatorio, diventerà ancora più importante per la protezione dal contagio ed è importante che tutti le abbiamo facilmente a disposizione e che le utilizzino ogni volta che escono di casa. Naturalmente è necessario continuare anche a mantenere la distanza sociale di sicurezza, che è di 1,8 metri e a seguire le norme igienico sanitarie”.

Tutti gli altri cittadini possono ritirare gratuitamente, una confezione da 5 mascherine alla volta, per un totale di 30 mascherine al mese, nelle farmacie pubbliche e private convenzionate e nei supermercati con cui è stata firmata una convenzione. Per il solo mese di aprile, però, le mascherine saranno 5 a testa.

Il sistema informativo del servizio sanitario regionale genera, fornendola alle farmacie pubbliche e private convenzionate, una ricetta individuale mensile dematerializzata per ogni cittadino. Ciascuno, munito della tessera sanitaria o di quella del proprio codice fiscale, può recarsi in una farmacia a sua scelta e, attraverso la lettura della tessera, accedere alla ricetta dematerializzata e ricevere le mascherine. Ogni cittadino può ritirare le mascherine anche presso la grande distribuzione. Negli orari di apertura dei punti vendita le postazioni per la consegna saranno attive dalle 9 alle 16. La distribuzione avverrà in appositi spazi, all’interno o all’esterno segli stessi punti vendita, dove sarà possibile rispettare le distanze di sicurezza, da parte di dipendenti del Servizio Sanitario regionale.

I supermercati del Capannorese in cui vengono consegnate le mascherine sono l’Esselunga di Marlia e la Conad di San Leonardo in Treponzio, ma chi vive nella zona centrale o in altre che sono più vicine all’Esselunga di Porcari può recarsi anche lì.

Non c’è comunque motivo di correre a prendere adesso le mascherine, essendo ancora in vigore le restrizioni negli spostamenti, e perchè la Regione Toscana ne garantisce una rifornitura continua.

Secondo l’ordinanza regionale, dal 15 aprile scorso è obbligatorio indossare le mascherine sui mezzi pubblici, sui taxi e mezzi a noleggio con conducente, nei negozi e a fare la spesa, negli uffici e luoghi chiusi e all’aperto, se lo spazio è frequentato da più persone.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.