Rischio chiusura per la biblioteca statale, il sindaco incontra la direttrice

Tambellini: "Cercheremo di arginare il lento e inesorabile decadimento delle istituzioni culturali del territorio"

Nei primi giorni della prossima settimana il sindaco Alessandro Tambellini incontrerà la direttrice della biblioteca statale di Lucca Monica Angeli per conoscere nei particolari la situazione dell’istituto che rischia la chiusura dei servizi al pubblico per mancanza di personale e per attivarsi con gli organi del ministero dei beni culturali al fine di evitare questa eventualità.

“È in atto da anni una vera e propria smobilitazione del ministero dei beni culturali dal territorio – afferma il sindaco – Sembra che energie e risorse umane siano investite ormai solo nelle grandi strutture mentre biblioteche, musei ed archivi delle città italiane sono in molti casi al limite della sopravvivenza. Penso anche alle annose difficoltà del nostro archivio di stato e dei musei nazionali di Lucca. Figure professionali estremamente qualificate giunte al pensionamento non vengono più reintegrate provocando un lento inesorabile decadimento di questi presidi della cultura che sono la spina dorsale del nostro Stato. Per questo ho intenzione di incontrare tutti i dirigenti delle strutture periferiche del ministero presenti a Lucca per fare il punto, attivare assieme un dialogo e sostenere specifiche richieste rivolte l’amministrazione centrale. La chiusura della biblioteca statale non è accettabile né tollerabile”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.